Come Migliorare il Timing Quando si Suona

Qualsiasi musicista prima o poi dovrà fare i conti con il metronomo. In ambito professionale, il saper suonare perfettamente a tempo è un requisito fondamentale. La guida ti illustra cosa fare per migliorare in poco tempo il tuo timing, trasformando una volta e per tutte il metronomo da acerrimo nemico a prezioso alleato!

Alla base dell’esercizio che ti viene proposto di seguito c’è un concetto fondamentale: un musicista dev’essere in grado di andare perfettamente a tempo sia utilizzando il metronomo che in totale assenza di esso. Variare i b.p.m. durante l’esecuzione di un brano viene spesso considerato come un limite dei musicisti coinvolti nell’esibizione.

Ecco cosa fare: prendi un metronomo e programma un ciclo di 16 misure così composto: 4 misure in cui il metronomo suona ogni quarto, 4 misure in cui il click viene riprodotto ogni minima (ossia ogni 2/4), 4 misure il metronomo suona esclusivamente all’inizio di ogni battuta e 4 misure finali nelle quali il click viene riprodotto ogni 2 battute.

Lo scopo dell’esercizio è quello di migliorare progressivamente il tuo timing interiore. Man mano che il riferimento metronometrico diviene più spoglio, viene esaltata la tua capacità di mantenere quella data velocità senza oscillazioni relative al tempo. Ripeti quest’esercizio per 10 minuti al giorno e vedrai in breve dei grossi risultati!