Come Funziona il Cowash

Il cowash è un metodo alternativo al tradizionale shampoo per lavare i capelli utilizzando solo il balsamo. Siete scettiche e non credete che un prodotto che dovrebbe limitarsi a districare possa fungere da shampoo? E invece è possibile. Anche il balsamo infatti contiene dei tensioattivi che lavorano in maniera diversa rispetto al detergente classico, ma che si legano allo sporco, rimuovendolo via. Dopo aver applicato il prodotto è necessario massaggiare per un buon lasso di tempo la cute del capello ma anche le estremità, perchè questo metodo aiuta a prevenire le doppie punte.

Oltre al balsamo, il secondo e ultimo ingrediente da utilizzare per confezionare in casa il nostro cowash è lo zucchero di canna. Questo elemento ci servirà per aumentare il potere lavante del balsamo e rappresenta una sorta di indicatore, del momento in cui occorre rimuovere e risciacquare il composto. Ma come si prepara praticamente il cowash? Prendete un contenitore di media grandezza, e aggiungiamo mezzo bicchiere di balsamo con due cucchiai di zucchero di canna. Le quantità dovranno essere stabilite in base alla lunghezza dei capelli ma queste rappresentano quelle indicative per trattare dei capelli di media lunghezza.

Dopo aver mixato il composto, ed aver inumidito i capelli, applichiamolo uniformemente sulla testa massaggiando delicatamente, senza strofinare troppo. Quando avvertite che i granuli di zucchero non si percepiscono piu’ poichè si sono dissolti, potete rimuovere il trattamento fai da te.

In genere dopo circa 5 minuti di massaggio, è il momento di risciacquare ma la durata della posa dipende anche dal tipo di balsamo che avete scelto. Fondamentalmente l’ideale sarebbe un prodotto privo di siliconi e proteine. Questo perchè i siliconi tendono a creare delle catene chimiche tali da farvi ottenere un effetto controproducente, ovvero un capello più unto di prima.Per chi ha capelli secchi, può applicare una maschera nutriente per capelli, tenere ulteriormente in posa e rimuovere accuratamente.

Meglio evitare la maschera per chi che ha capelli grassi che non ha bisogno di nutrirli a fondo visto che in quel caso la produzione di sebo è sempre più cospicua. Questo metodo è l’ideale sia per chi ha capelli sfibrati, fragili e sottili sia per chi ha capelli folti e ricci perchè li pulisce a fondo garantendovi una capigliatura morbida e lucente.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *