Come Migliorare il Cambré nella Danza Classica

Il movimento del cambré è tipico della danza classica ma ricorre anche in altre discipline artistiche quali il tango. Per migliorarlo sono consigliati specifici esercizi muscolari e alcune sequenze di movimenti preparatori, che permetteranno di avere una muscolatura più salda e un’esecuzione più fluida. Vediamo insieme quali.

Il termine “cambré” deriva dal verbo francese “cambrer” che significa “arcuarsi”. Il movimento, infatti, consiste in una flessione del busto all’indietro. I muscoli interessati dal movimento sono gli addominali alti e i muscoli dorsali. Potenziamento muscolare addominale: Per potenziare gli addominali, ti consiglio di eseguire le tradizionali routine di esercizi: sdraiati a terra con le ginocchia ripiegate e i piedi ben saldi al pavimento, porta le mani dietro la nuca e avvicina testa e petto alle ginocchia. Eseguire quotidianamente una decina di serie da 8 movimenti cadauna (suddivise in due traches) ti permetterà di migliorare il controllo del tuo equilibrio e quindi di avere un movimento di cambré più saldo.

Potenziamento muscolare dorsale: Per migliorare la tua muscolatura dorsale, invece, sdraiati a pancia in giù, mantenendo le gambe allungate e le braccia distese in avanti. In un unico movimento, solleva dal pavimento gambe e braccia (un po’ come se simulassi di volare!). Esegui quotidianamente 5 serie da 8 movimenti ciascuna, intervallandole con movimenti di allungamento per evitare contrazioni muscolari. Per questo tipo di esercizio, lo streaching consigliato consiste nell’assumere la pozione tipica della preghiera islamica: inginocchiati e, con le braccia distese in avanti, abbassa il corpo fino a toccare il pavimento con la testa. Rimani in questa posizione per circa un minuto.

Routine di movimenti preparatori: Potenziati i muscoli, che costituiscono la vera “base” per un buon cambré, avvicinati ad una sbarra o in alternativa ad un supporto saldo qualsiasi collocato a circa 110 cm da terra. Appoggiando la mano destra sulla sbarra, esegui un port de bras in avanti e porta il braccio sinistro in quinta posizione. Cercando di aggrapparti il meno possibile alla sbarra, imprimi una spinta alla parte alta del tuo torace, flettendolo indietro. Esegui la flessione gradualmente, senza forzare i limiti che avverti nel tuo corpo. Durante il movimento di cambré la testa deve essere sempre ruotata verso il braccio in quinta posizione. Eseguito il cambré, lentamente riporta il busto nella posizione di partenza, e abbassa il braccio facendolo passare da davanti al tuo corpo.

Una volta acquisita dimestichezza con la sequenza, eseguila a sinistra. Ovviamente, quello che permette al tuo cambré di migliorare è l’aumento della flessione del busto all’indietro sulla quale, gradualmente, devi insistere, cercando contemporaneamente di ridurre l’appoggio sul braccio alla sbarra. Con applicazione costante, riuscirai a rinunciare alla sbarra e sarai pronta per eseguire i tuoi cambré in qualsiasi variazione o diagonale a centro sala.